Contenuto Web

Il Piano Formativo Individuale (PFI)


Il contratto di apprendistato deve essere sempre accompagnato dal Piano Formativo Individuale - PFI, che definisce il percorso formativo dell'apprendista.

Il PFI è quindi il documento che descrive in termini di obiettivi il percorso formativo del singolo apprendista coerentemente con il suo profilo professionale e le modalità di erogazione di tutta la formazione, sia quella di responsabilità diretta dell'azienda, sia quella che è invece demandata alle Regioni - nel caso dell'apprendistato professionalizzante, a scuole e/o università nel caso dell'apprendistato di alta formazione o per la qualifica e il diploma professionale.

Nel piano formativo individuale vengono inoltre indicati:

• i dati relativi all'azienda;

• i dati relativi dell'apprendista;

• il referente aziendale;

• il profilo formativo di riferimento.

È opportuno che il piano formativo individuale venga predisposto tenendo conto, da un lato, delle conoscenze e competenze già possedute dal giovane apprendista, acquisite nei precedenti percorsi scolastici e professionali, dall'altra lato, dei profili professionali definiti dai contratti collettivi che specificano le competenze professionali da sviluppare per diventare un lavoratore qualificato.

Secondo la nuova normativa definita dal Testo Unico, il Piano Formativo Individuale - PFI deve essere predisposto dall'impresa entro 30 giorni dall'assunzione dell'apprendista.

Verificare nella sezione Regioni se sono state definite procedure e misure specifiche per la compilazione del piano formativo individuale e per l'eventuale inoltro dello stesso ai competenti servizi per l'impiego. Verificare anche se il contratto collettivo applicato detta regole speecifiche relativamente alla definizione del piano formativo individuale.

Di seguito si riportano, a titolo esclusivamente esemplificativo, alcuni modelli di piano formativo individuale: